La scuola al tempo del covid

Da tempo ormai le scuole sono chiuse pure in Nepal.

Alla fine di marzo in tutte le scuole nepalesi si fanno gli esami e poi ci sono le ferie.

Quest’anno gli studenti hanno fatto gli esami ma la maggior parte non è riuscita ad avere i risultati perché le scuole sono state chiuse.

Inizialmente, nel periodo delle vacanze tutto taceva. Nessuno sapeva se avrebbero riaperto o no.

In effetti la situazione pandemica in Nepal peggiora sempre più e le scuole non sono ancora state riaperte.

Verso la fine di maggio alcune scuole hanno iniziato le lezioni on line.

I ragazzi possono seguire le lezioni come se fossero in classe, dal mattino fino al tardo pomeriggio.Naturalmente questo crea problemi nelle famiglie dove non ci sono computer o tablet o dove nessuna linea internet è presente.

Urgen e Ashmita dfi Karunalaya hanno iniziato a seguire le lezioni da subito. Nella struttura si trova un computer a disposizione dei ragazzi più grandicelli. I due dovevano dividerselo a turni. Questo comportava delle penalità perché non potevano seguire tutte le lezioni.

Fortunatamente a Karunalaya¥a abbiamo comperato altri 2 computer. Anche Jebri stava seguendo le lezioni del college con il suo telefonino. Una fatica immane e pensiamo anche pica salute per gli occhi.

Ora i fortunati hanno ognuno il proprio lap top. Ashmita e Urgen hanno fatti i primi test dell’anno nuovo e ambedue sono arrivati primi della classe. Sono felicissimi.

 

Evidentemente non va così per tutti gli studenti nepalesi. Chi non ha la linea internet e gli studenti necessari perderà gran parte dell’anno. Ancora non si Sto arrivando! come si organizzeranno se dovessero riaprire.

Per il momento la situazione non fa che peggiorare e probabilmente l’apertura verrà ancora spostata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I nostri 3 studenti esterni sono veramente riconoscenti per quanto possono fare grazie al sostegno di El Volcan.

La nostra maestra è salita al villaggio durante il primo lock down e non è più tornata. Le strade sono chiuse ancora e lei vive in una regione veramente remota.

Jebri che si è annoiata per i primi mesi si è proposta come docente supplente. Ha preso molto sul serio il suo lavoro per il quale riceve anche qualche franchetto.  Per sue lezioni iniziano il mattino verso le 6 e terminano alle 10 così può iniziare le lezioni con i nostri bimbi dopo la fisioterapia e continua fino alle 16.00.

E’ veramente bello sapere che tutti si danno da fare e approfittano della grande opportunità di vivere questo momento difficile a Karun alata.

Per quanto riguarda le altre sponsorizzazioni di studenti e anziani la situazione è la seguente:

Dawa è riuscito a contattare tutti gli anziani e gli ammalati che in momenti diversi sono riusciti a ricevere lo cheque. Le banche sono rimaste aperte qualche ora al giorno e così tutto è andato bene.

Gli studenti purtroppo non sono ancora riusciti a ricevere le pagelle e fare l’iscrizione al nuovo anno scolastico. Nessuna scuola fino ad ora ha aperto e così nessuna tassa scolastica è stata prelevata. La scuola on line per il momento è gratuita, non si Sto arrivando! cosa succederà il momento della riapertura della scuola in presenza.

Quindi per il momento Dawa non ha ancora distribuito gli importi per quest’anno. Non appena si capirà se le tasse verranno chieste integralmente o solo parzialmente. e gli studenti potranno portare la pagella e la certificazione dell’iscrizione Sio pagheranno regolarmente.

Non sarà facile capire cosa succederà!

 

 

 

 

Commenti chiusi