Nessuna distribuzione d'acqua in Nepal

In Nepal ogni cittadino deve arrangiarsi con l'approvvigionamento dell'acqua.

Si può andare alla fontana a prenderla con il secchio, si può pomparla da un pozzo, si può acquistare dalle cisterne che forniscono a tappeto acqua a caro prezzo, si può comperarla dai vicini che ne hanno in esubero dal loro pozzo.

Quando l'acqua si trova nella cisterna va pompata sul tetto , accumulata nei tank neri e scende per caduta nei rubinetti della casa, evidentemente per i fortunati che li hanno.

Ecco cosa succede se non si controlla il livello dell'acqua nelle cisterne sul tetto!!

I nostri volontari stanno vivendo queste esperienze!  Troppo comodo aprire l'acqua e avere la certezza che ci sarà sempre, senza fatica. Se c'è un guasto se ne occupa l'azienda comunale!  Troppo facile !

Risolto il problema tutti a giocare!

Pharbati è rientrata dall'ospedale !

Triste storia la sua, il maestro le ha rotto una gamba a bastonate. Portata all'ospedale della sua regione le hanno ingessato la gamba con le ossa sovrapposte.

Settimana scorsa è andata a Banepa dove hanno dovuto rifratturarle la gamba ed ora per lungo tempo si trova così....Auguri Pharbathi

 


E' un miraggio o è già verde?

Non ci posso credere! Hanno aspettato la nostra partenza ed ora... il miracolo!

Sembra già un po' verdino!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

anche il piazzale prende forma!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il cancello è su....

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I testimoni del miracolo sono loro!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'artefice rimane sempre il nostro Nima.

Grazie a tutti, testimoni e artefice! 

 


PARLIAMO DI NIMA

A dire il vero di Nima non si può parlare, lo si deve vedere all'opera.

Nima è un nepalese anomalo, è onesto, sincero, grandissimo lavoratore, uomo di fiducia.

Nima a titolo volontario si è assunto l'impegno di seguire Karunalaya per quanto concernono gli ultimi  lavori di costruzione, di rifinitura, di manutenzione. Si è ingaggiato personalmente nell'organizzare un sistema finalmente funzionale e sicuro per quanto riguardano le spese correnti.

Nima ha convinto Tashi ad interessarsi a Karunalaya, e Tashi è un pozzo di conoscenza per quanto riguarda la legge, le norme, i contratti di lavoro..... non metterà mai un chiodo nel muro a differenza di Nima ma nessuno lo imbroglia con  le carte, i documenti, i conti.....

I due assieme sono una forza, del Nepal sanno tutto e sanno trovare buone soluzioni ad ogni problema.

Ma guardiamo!      Qui a dirimere liti tra operai nel giugno 2017!

Pandijt, non fare il furbo...Guarda lassù!

 

 

 

 

 

Durante la costruzione cucinava pollo per tutti gli operai in cantiere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un sorriso dolce e contagioso! Ora cucina pasta asciutta per i nostri bimbi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Eccolo al villaggio, nel suo regno naturale dove ha accompagnato tutti i volontari per la celebrazione del Losar.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando cucina Nima Dai tutti sono felici a Karunalaya e i piatti sono pronti per essere riposti senza risciacquo.

 

 

 

 

 

 

Attento controlla tutto!

 

 

 

 

Grazie Nima!!!

Da parte di tutti noi!

 

 

 

 

 

 

 

Grazie Nima per aiutarci a mantenere Karunalaya un luogo di gioia, crescita e serenità!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Arrivano carichi di entusiasmo i volontari !

Ancora un po' intontiti dal fuso orario non si lasciano mancare un'occasione per divertirsi con i bambini.

Inutile dire che tutte le attenzioni e le novità introdotte sono apprezzatissime e creano un vero ambiente sereno e gioioso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il canto, la danza, il ritmo sono nel DNA dei nepalesi. Spontaneamente i bambini cantano e indicono gare di canto.

Aris ha saputo subito introdurre quell'aspetto di tecnologia moderna che noi non avevamo mai saputo portare ed il clima si è acceso

 

I lavori all'esterno proseguono seguiti da Nima che non molla un giorno, è sempre lì presente, attento e impegnato ad ottenere il meglio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il muro di cinta è ormai terminato e a momenti sarà chiuso con il cancello scorrevole.

Il giardino davanti alla casa comincia a prendere forma. E arrivato perfino il tappeto verde a quadrotti.

        Zangmu Sherpa, la nuova aunty

 

 

Phurba Sherpa, la nuova maestra che ha sostituito Sangmo che ora ha preso la responsabilità della direzione di Karunalaya.

 


Oggi giornata di visite

A partire da questa mattina, si sono presentati diversi parenti dei bambini in visita. Qui tanto per cambiare si sente aria di festa, è iniziato il primo festeggiamento del Losar, il capodanno delle popolazioni buddiste.

Peccato per noi che di capodanni qui se ne festeggiano almeno 4, di 4 etnie diverse. Ciò significa che a turno una comunità è in festa e quindi non lavora.

Sananda ieri ha lasciato Karunalaya per rientrare a casa. Il suo percorso è stato breve a causa delle immense difficoltà che il ragazzo presentava.

Purba è ritornato a scuola a Kirtipur.

Gli altri ve li lascio vedere in foto, ne fanno una pelle.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Suvaratri, buona notte!!

 

 

 

 

 

 


Un nepalese per scodellare una vera pasta, la corrente è assente per 2 giorni... e allora??

Sorridente e superdisponibile, c'è voluto lui, Nima, per cucinare una vera pasta all'italiana con tanto di formaggio e olio di oliva.

Ed i bimbi apprezzano!

 

 

 

 

I seggiolini di Beni si dimostrano  multiuso. Purba ci si addormenta!

Gebri si scatena in una serie di coccole!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma dove è il problema se la luce manca per 2 giorni? I lavori esterni si fermano tanto vale riposare!

Lo staff non si lascia impressionare. Candele e le nostre lampade frontali da trekking ed i momo sono ottimi, caldi e saporiti.

Prima di cena, tutti i bambini di loro iniziativa si ritirano in sala giochi, si siedono in cerchio completamente al buio e cantano, tutti assieme, senza litigare per quasi 2 ore. E' buio che fare d'altro??

Questo senso dell'adattamento ad ogni situazione in certi momenti è formidabile! Forse perché è comunque creativo e porta a risolvere situazioni per noi veramente scoccianti.

I salottini di vimini ormai fanno bella mostra di sé nell'atrio, ancora una pulita e la ricerca dei cuscini e poi saranno perfetti.

Oggi Sangmo, la nostra maestra da ormai 3 anni, ha accettato il posto di responsabile. Karunalaya ha bisogno di un'ottima immagine e ci è sembrata la persona adatta a prendere la situazione in mano. Un'altra maestra, speriamo altrettanto brava, la sostituirà in classe.

Auguri Sangmo e pure Karunalaya.

 


L'acqua c'è, il muro di cinta cresce, la casa piano piano si arreda.

La squadra di scavatori è arrivata all'acqua. Da domani inseriscono un tubo più grosso e vedremo...

Con Nima Adriano ha studiato studiato un sistema per avere acqua pulita, filtrata e potabile. Speriamo di vedere il risultato presto.

Il muro di cinta cresce a vista d'occhio, La porta d'ingresso scorrevole è già in lavorazione. Speriamo di poter chiudere presto. Prima di pavimentare costruiremo una casetta sul retro così da poter mettere il generatore, i cilindri del gas di riserva....e sul tetto andrà un tank di 2000 litri che sarà la base dei filtri prima di andare in cisterna.

Poche le foto dei lavori in questi giorni perché sono stata impegnata in acquisti per l'arredo. E' sempre un piacere trovare i negozuietti, contrattare e poi vedere che ti fanno tutto , non si trovano cose preconfezionate.

Ieri hoo passato belle ore con Beni, sempre attivissima e attenta ai bisogni delle donne del Nepal. Da lei Chicca e Diego hanno comperato i seggiolini per i bambini. Un doppio aiuto, all'associazione Step by step di Beni ed a Karunalaya. Grazie di cuore !

La Trekking team di Hari ed i suoi fratelli ci sta aiutando tanto. Ieri ci ha offerto un furgone necessario per portare a Paiutar tutti i seggiolini di Beni, i cuscini nuovi,

le trapunte e tutte le lenzuola.

 

Ogni camera ora ha un colore diverso e tutti hanno cuscini e trapunte calde per l'inverno. La sera è veramente freddo in casa, forse anche perché sentiamo la differenza dal giorno quando il sole è caldo e piacevole.

 

Anche la tigre di Purna è felice delle nuove lenzuola.!!

 

I più piccoli hanno scelto gli orsetti e le bimbe hanno una camera tutta rosa.

 

 

 

 

L'entrata era piena ieri ma prima di sera tutto era stato sistemato ed i nuovi pile già messi negli scaffali.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oggi Nima ed Adriano si sono dedicati a problemi tecnici ed io sono andata a Jawalakel a comandare i salottini per gli atri del primo e secondo piano. Bellissimi, di bambù  avrei comprato tutto il negozio!!

 

Domenica la consegna, le immagini tra poco.


Si scava il pozzo, l'acqua è sotto!

Sembra incredibile! La squadra degli scavatori è arrivata. Arnesi di lavoro: 2 badili, una serie di tubi di ferro del diametro di 4/5 cm, una lamiera e.... tanti sacchi di cacca di mucca allo stato liquido ma abbastanza consistente.

L'operazione consiste nello scavare un metro quadrato di terra della profondità di 1 metro. Si riempie il buco di acqua e un bel saccone di cacca liquida e poi si comincia con una leva manuale a far  penetrere il tubo nel terreno giuntandolo man mano che sprofonda. Il liquame funge da lubrificante.

Si cercano volontari per la prima doccia! Il lavoro durerà circa una settimana.

Prima di cena i bimbi si danno alle pazze gioie. Chi finisce i compiti

 

 

 

Chi ci delizia con il mandal

 

 

 

 

 

 

Chi si crede in spiaggia e si diverte con il pallone che ha tolto il fiato ad Adriano.

 

 

 

E tra poco si va in tavola. Oggi Nima ha portato il pollo, a merenda yogourt con müsli e questa sera Dal Bath.

 

Grazie aunty, siete grandi cuoche.


2018 in quel di Paiutar

Il nuovo anno è iniziato tra scuola, giochi e lunghe notti invernali.

A dire il vero qui l'inverno è bellissimo quest'anno, il sole caldo e le notti non eccessivamente fredde. Il mattino l'alba fa pensare ai paesaggi indiani e alle 7 il sole sta già scaldando la nuova Karunalaya a Paiutar.

 

 

 

 

 

Chicca e Diego sono rientrati dopo un bellissimo trekking nella valle del Kumbu dove hanno raggiunto la cima del Kalapatar  e dopo aver visitato tutte le bettolacce di Kathmandu in cerca di gusti speciali.      

A loro grazie per aver nuovamente aiutato i nostri bimbi coprendo i costi dei seggiolini di Beni.

Ma non solo Chicca e Diego si godono channa, ciapati, dal, alu gobi e tarkari, anche i bimbi mangiano alla grande!

 

A Karunalaya però si gioca anche ed un nuovo gioco, sta andando alla grande dopo aver ricevuto lo scatolone di mattoncini lego.

 

E poi tutti a nanna.

Che lotta quei pigiamini!!!

 

 

 

E' il primo articolo in diretta da Paiutar, la linea funziona bene ma mi manca il maestro Diego per migliori performance.

Le nostre aunty nel loro regno preferito, la cucina. Questa sera timo con minestra di patate e verdure al curry. Mala, Bandi e Tsultim. Bimali oggi ha libero.

 


PERO' E' BELLISSIMA

Visita la nuova Karunalaya con un clik.

 

 

 

 

 

E bellissima